Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

Tenta il suicidio in casa davanti alla madre

L'intervento della polizia in un appartamento nella periferia nord est della Capitale

Lo hanno trovato esanime in casa con una copiosa perdita di sangue dalle vene dei polsi. Il tentato suicidio in un appartamento della periferia nord est della Capitale dove i poliziotti hanno poi salvato la vita dell'uomo.

La richiesta d'intervento al 112 nella mattinata di sabato 16 aprile per un "uomo in escandescenze". Sul posto sono quindi intervenuti gli agenti delle volanti e del IV distretto di San Basilio. Ad aprire la porta di casa una donna, poi risultata essere la madre dell'uomo.

Entrati nell'appartamento i poliziotti hanno quindi trovato il figlio ancora intento ad auto lesionarsi le vene dei polsi con una lametta da barba. Quasi esanime gli agenti gli hanno prestato i primi soccorsi affidandolo poi alle cure dell'ambulanza del 118 che lo ha trasportato d'urgenza in ospedale. 

Uomo che prima di essere trasportato in ospedale ha riferito ai poliziotti di essere caduto in depressione a causa di una delusione amorosa. Spaventata ma illesa la madre, che non ha riportato conseguenze. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio in casa davanti alla madre
RomaToday è in caricamento