Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Tentato suicidio in una casa famiglia: chiusa in una stanza si punta un coltello contro lo sterno

Gli agenti sono riusciti a disarmare la giovane poi affidata alle cure del 118

Foto di repertorio

Tentato suicidio in una casa famiglia nel quadrante nord est della Capitale. A salvare una adolescente gli agenti di polizia del commissariato Fidene-Serpentara, diretto da Fabio Germani.  

L’episodio si è verificato nella serata di giovedì quando è pervenuta al 112, numero unico di emergenza, una richiesta di aiuto da parte degli operatori di una casa famiglia, per una ragazza con intenti suicidi che impugnava un coltello da cucina. Giunti sul posto, insieme a personale del 118, hanno trovato la minore con un coltello tra le mani puntato contro lo sterno. 

A quel punto i poliziotti hanno cercato di instaurare un dialogo con la giovane cercando di farla desistere dal suo intento, riuscendo così a calmarla; approfittando poi di un momento di distrazione, l’hanno bloccata sfilandole il coltello tra le mani. Successivamente la ragazza è stata affidata alle cure dei sanitari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato suicidio in una casa famiglia: chiusa in una stanza si punta un coltello contro lo sterno

RomaToday è in caricamento