rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Cronaca Nomentano

"Non ho soldi e lavoro": 33enne minaccia di gettarsi da Ponte Lanciani, salvato

Un giovane di 33 anni è stato salvato ieri sera tra Tiburtina e Monti Tiburtini. Ad intervenire due Carabinieri liberi dal servizio che stavano passando in auto in quella zona

Tragedia sfiorata ieri 8 aprile sulla Tangenziale Est di Roma, all'altezza di Ponte Lanciani, tra la via Tiburtina e Monti Tiburtini. Un romeno di 33 anni ha tentato il suicidio ed è stato fortunatamente salvato da due Carabinieri della stazione Nomentano, liberi dal servizio che passavano in auto in quella zona. 

Tutto è iniziato intorno alle 22:45. Il giovane, disoccupato, stava per scavalcare il ponte per poi gettarsi nel vuoto quando i due militari lo hanno notato. Mentre allertavano i colleghi i due si sono fermati iniziando un dialogo con il 33enne disperato. "Sono senza soldi e senza lavoro, voglio morire"

Nel frattempo, sul posto, sono giunte due pattuglie del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri. Il gruppo di militari, rasserenando il ragazzo, sono così passati all'azione. Una volta accerchiato lo hanno afferrato e tratto in salvo. Il giovane è stato quindi affidato ai sanitari del 118 che, per precauzione, lo hanno portato al Policlinico Umberto I. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non ho soldi e lavoro": 33enne minaccia di gettarsi da Ponte Lanciani, salvato

RomaToday è in caricamento