Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Pigneto / Circonvallazione Casilina

Salvataggio al Pigneto: senza lavoro si appende al ponte ferroviario e tenta il suicidio

L'intervento da parte di tre poliziotti che avevano staccato il turno

Il ponte ferroviario di circonvallazione Casilina (foto google)

Appeso a dieci metri d'altezza sul ponte ferroviario del Pigneto pronto a gettarsi al passaggio del treno. Questa la scena che si è presentata davanti a decine di persone al Pigneto. Tentato suicidio che non è sfuggito all'occhio di tre poliziotti del II Distretto Salario Parioli, liberi dal servizio, in transito su un'auto privata in via Prenestina. All'altezza della circonvallazioine Casilina gli agenti hanno notato l'uomo scavalcare la ringhiera di protezione prospiciente i binari ferroviari.

Intuendo l’intenzione della persona, i 3 agenti non hanno esitato a bloccare la macchina e seguire tempestivamente l’uomo per bloccarlo mentre si teneva a malapena al parapetto da un’altezza di 10 metri in attesa dell’arrivo di un treno.

Dopo non poche difficoltà nel trattenerlo, data la ferma volontà dell’uomo di farla finita, i poliziotti sono riusciti a mettere in salvo il 36enne afgano, con regolare permesso di soggiorno, il quale, confidandosi con i suoi salvatori ha raccontato loro il proprio sconforto dovuto alle sue precarie condizioni di vita che oltretutto lo costringevano al digiuno da diversi giorni.

Così, in attesa dei soccorsi, gli agenti lo hanno rassicurato ed infine rifocillato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvataggio al Pigneto: senza lavoro si appende al ponte ferroviario e tenta il suicidio

RomaToday è in caricamento