menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia di gettarsi dal cornicione del quarto piano, 30enne salvato dal suicidio

L’intervento della polizia in un appartamento in Centro Storico, poco distante da piazza dell’Ara Coeli

Ha minacciato il suicidio dopo essere salito sul cornicione di uno stabile poco distante da piazza dell’Ara Coeli, in Centro Storico a Roma. E’ accaduto stanotte. Quando gli agenti della Sezione Volanti, del I Distretto Trevi e del commissariato Viminale sono intervenuti in seguito alla segnalazione, giunta alla sala operativa della Questura, circa la presenza, sul cornicione di un’abitazione al 4° piano di uno stabile, hanno trovato un ragazzo che minacciava il suicidio urlando frasi in lingua inglese. 

Giunti sul posto, diversi passanti hanno indicato ai poliziotti l’esatta ubicazione dell’uomo che si trovava su un piccolo cornicione di una finestra, con gran parte del corpo totalmente nel vuoto, mentre urlava in lingua inglese frasi che preannunciavano il chiaro intento di gettarsi di sotto.

Inutili i tentativi di far ragionare l’aspirante suicida e così gli agenti sono entrati nell’appartamento e l’hanno tirato all’interno con la forza, afferrandolo per un braccio e alla spalla mentre era in bilico sul cornicione della finestra della cucina. 

La presenza nell’appartamento, completamente a soqquadro, di numerosi blister vuoti di metadone hanno reso necessario l’accompagnamento, in codice rosso, del ragazzo al Santo Spirito. Inoltre, la rovinosa caduta derivata dalla messa in salvo dell’uomo ha causato lesioni alla spalla di un poliziotto, dichiarato guaribile in 7 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento