Cronaca Civitavecchia

Civitavecchia: 30enne minaccia di gettarsi dal terzo piano, salvato

I poliziotti, raggiunto il giovane al terzo piano, hanno subito iniziato a dialogare con lui nel tentativo di farlo desistere dal suo intento per poi agguantarlo tempestivamente

Tragedia sfiorata oggi 3 aprile a Civitavecchia. Un ragazzo di 30 anni è stato salvato dagli agenti di Polizia. Il giovane, infatti, aveva deciso a togliersi la vita salendo al terzo piano di un palazzo e scavalcando la ringhiera della terrazza condominiale minacciando di gettarsi nel vuoto.

L'uomo, un biellorusso di 30 anni, è stato visto da un agente della Polizia di Stato, in servizio alla Polizia di Frontiera, che ha informato i colleghi del commissariato di Civitavecchia.

I poliziotti, raggiunto il giovane al terzo piano, hanno subito iniziato a dialogare con lui nel tentativo di farlo desistere dal suo intento. Vista la sua riluttanza, è stato anche chiesto l'intervento dei vigili del fuoco che hanno posizionato in strada un gonfiabile.

Durante il colloquio con gli uomini in divisa, l'uomo ha più volte lasciato la presa della ringhiera, ma in un attimo di distrazione gli agenti sono riusciti ad afferrarlo alle spalle e trarlo in salvo, trascinandolo sul pavimento. Affidato alle cure del 118, nel frattempo giunto sul posto, il biellorusso è stato portato all'ospedale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civitavecchia: 30enne minaccia di gettarsi dal terzo piano, salvato

RomaToday è in caricamento