Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca Monteverde / Via Raffaele Battistini

Notte di sangue a Monteverde, prima la rissa poi l'accoltellamento: 21enne in pericolo di vita

La vittima è stata portata all'ospedale San Camillo di Roma dove è tutt'ora ricoverata in prognosi riservata. Feriti altri due ragazzi, uno di loro è stato arrestato per tentato omicidio

Sta lottando tra la vita e la morte un ragazzo di 21 anni vittima di una brutale aggressione nell'area verde del parco Tarra, in via Raffaele Battistini, nella zona di Monteverde. Roma, ancora una volta, si sporca di sangue: non lontano da qui, nello stesso quartiere, sabato una donna è stata uccisa in strada dall'uomo che diceva di amarla.

Domenica sera, invece, i contorni di quello che non si esclude sia un agguato, sono ancora da definire con i carabinieri che indagano a 360 gradi sulla vicenda per ricostruire le motivazioni del tentato omicidio andato in scena poco dopo le 21. 

A dare l'allarme un passante che, udite le urla, ha pestato i primi soccorsi diventando così anche testimone - per ora l'unico - della vicenda. Sul posto i carabinieri della stazione di Villa Bonelli e del Nucleo Radiomobile che, sul prato, hanno trovato un 21enne peruviano in gravissime condizioni e un suo connazionale, di 24 anni, anche lui ferito. Il 118 ha trasportato il più giovane, con urgenza, al San Camillo. Le sue condizioni sono subito apparse gravissime e nella notte i medici lo hanno operato. Trasferito nel reparto di rianimazione, resta in pericolo di vita per una serie di ferita al corpo e alla braccia dovute ad un'arma da taglio, probabilmente un coltello. 

L'amico, invece, è stato portato al Fatebenefratelli. Lui, con evidenti segni e ferite conseguenza di un pestaggio, se la caverà con una prognosi di 20 giorni. A capire come mai i due fossero stati ridotti così, ci hanno pensato i carabinieri che - grazie all'aiuto del testimone - hanno poco dopo rintracciato un romano di 25 anni, anche lui ferito e portato in ospedale, pure lui con una prognosi di 20 giorni. I tre, secondo quanto emerso, si conoscevano. 

Non è escluso, infatti, che il romano e i due peruviani si siano dati appuntamento al parco Tarra, forse per risolvere una questione lasciata in sospeso. Dalle parole, però, si è passato ai fatti, con il romano che prima avrebbe iniziato a pestare il 24enne e poi - dopo la rissa - abbia colpito il peruviano 21enne, ferendolo più volte con una serie di fendenti, per poi allontanarsi. Il 25enne romano, fermato, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio e lesioni personali. Il suo appartamento è stato sequestrato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di sangue a Monteverde, prima la rissa poi l'accoltellamento: 21enne in pericolo di vita

RomaToday è in caricamento