Cronaca

Ladispoli: tentata esplosione al deposito giudiziario

Due uomini hanno posto 4 o 5 bombolette di gas all'interno di un deposito giudiziario. Ma l'esplosione è stata evitata grazie al custode, che ha avvisato la polizia stradale

Legato, incappucciato e trascinato fuori dal deposito giudiziario di cui è custode. La vittima è un romano di 32 anni, che la notte scorsa è stato aggredito da due persone, una delle quali probabilmente straniera. L'uomo però è riuscito a svincolarsi e a fuggire fino alla sede della sottosezione della polizia stradale di Ladispoli, dove ha dato l'allarme.


Gli aggressori avrebbero voluto provocare dei danni, posizionando 4 o 5 bombole di gas sopra ad alcuni carri attrezzi all'interno del deposito. L'obiettivo sarebbe stato quello di farle esplodere, dando fuoco ad uno pneumatico di uno dei mezzi. Ma l'intervento della polstrada ha impedito che le fiamme si propagassero facendo esplodere le bombole. Gli investigatori per ora stanno cercando di rendere più chiara la situazione, non escludendo alcuna ipotesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladispoli: tentata esplosione al deposito giudiziario

RomaToday è in caricamento