Salaria, ubriaco alla guida offre 180 euro ai carabinieri per evitare la multa

Due i casi di tentata corruzione nei confronti dei militari dell'Arma entrambi sulla strada consolare ma in episodi differenti

"Istigazione alla corruzione", questa l'ipotesi di reato in comune che hanno rimediato due automobilisti indisciplinati fermati dai carabinieri in altretttanti diversi episodi accaduti questa notte in due punti diversi della via Salaria. Nel primo caso ad offire 180 euro ai militari è stato un cittadino indiano di 43 anni, fermato per un controllo stradale all'altezza del chilometro 14 della SS4. Con l'alito vinoso e palesemente ubriaco, al fine di evitare la multa ed il ritiro della patente, il 43enne ha provato a corrompere i carabinieri, rimediando anche una denuncia, come detto, per "istigazione alla corruzione". 

SECONDO CASO - Poche ore più tardi, sempre sulla via Salaria ma nella zona di Villa Spada i carabinieri della Stazione Nuovo Salario si sono trovati alle prese con un altro automobilista indisciplinato. Fermato a bordo della sua auto l'uomo, un romano di 38 anni, è stato trovato senza documenti. Restio a collaborare con le forze dell'ordine lo stesso ha poi tirato fuori dalla tasca 50 euro offrendoli ai carabinieri per chiudere un occhio. Anche in questo caso per il 38enne è scattata la denuncia per "istigazione alla corruzione", oltre a quella per "resistenza a pubblico ufficiale" e "rifiuto di fornire le proprie generalità". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

Torna su
RomaToday è in caricamento