Cronaca

Talenti, picchiato dai tre suoi coinquilini per un debito

Nella zuffa, la vittima era stata anche derubata del telefono cellulare. I tre sono stati arrestati con le accuse di rapina e lesioni personali

Lo hanno pestato per un debito di qualche decina di euro. Nel pomeriggio di ieri, i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma sono dovuti intervenire in via Arturo Graf dove alcune persone avevano segnalato una violenta lite tra cittadini stranieri.

Al loro arrivo, i militari hanno sorpreso tre cittadini del Bangladesh di età compresa tra i 31 e i 58 anni, che stavano ancora discutendo animatamente con un connazionale di 38 anni. Dai primi accertamenti è emerso che i contendenti, che condividono un appartamento di via Prenestina, si erano incontrati per definire il saldo di un debito in denaro contratto dal 38enne con i connazionali e che la discussione, in breve tempo, era sfociata in vera e propria aggressione ai suoi danni da parte dei suoi 3 coinquilini.

Nella zuffa, la vittima era stata anche derubata del denaro in suo possesso e del telefono cellulare. La refurtiva è stata recuperata e restituita alla vittima, mentre i 3 cittadini del Bangladesh sono stati arrestati con le accuse di rapina e lesioni personali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Talenti, picchiato dai tre suoi coinquilini per un debito

RomaToday è in caricamento