Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Boccea

Boccea: suora investita e uccisa da un autobus

Rosa Salvato, 65enne originaria di Castellammare di Stabia, è rimasta incastrata sotto la ruota anteriore del mezzo. Alcuni testimoni hanno riferito di un semaforo malfunzionante. Aperta un'inchiesta

Piazza San Giovanni Battista de La Salle, quartiere Boccea. Sono da poco passate le 17.30 quando un autobus della linea 490 investe una suora di 65 anni, Rosa Salvato originaria di Castellammare di Stabia ma residente a Fiumicino. La donna finisce sotto la ruota anteriore destra del mezzo, rimane incastrata e muore.

Per estrarla c'è stato bisogno dell'intervento dei vigili del fuoco che sono intervenuti con una gru e un carro sollevamenti, necessario per sollevare l'autobus e liberare il corpo ormai senza vita della religiosa. Operazioni durate un'ora, nel corso del quale l'autista del mezzo, un 36enne, è stato accompagnato per lo choc all'ospedale Gemelli.

Secondo una prima ricostruzione degli agenti della polizia municipale del XVIII gruppo, la suora sarebbe stata investita sulle strisce pedonali, su un attraversamento regolato da semaforo. E’ da accertare se al momento dell'incidente la luce fosse verde o rossa.
 
Alcuni testimoni avrebbero raccontato che la luce del semaforo era verde sia per l'autobus che per la suora che stava attraversando. La stessa versione è stata fornita da Trambus. Si suppone quindi un cattivo funzionamento del semaforo che però sembra funzioni regolarmente.

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha dato comunque mandato di condurre un'inchiesta sul funzionamento del semaforo. L'autista verrà sottoposto ai test per accertare l'uso di droghe e alcol.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boccea: suora investita e uccisa da un autobus

RomaToday è in caricamento