Cronaca Ponte Mammolo

Suicidio metro Ponte Mammolo, uomo si getta sui binari: morto nell'impatto

E' accaduto intorno alle 10.30. Servizio metro interrotto

Si è gettato sui binari quando i vagoni della metro in arrivo erano ormai a metà banchina. Impossibile per il macchinista evitare l'impatto. Un uomo di circa 50 anni è morto questa mattina travolto da un convoglio alla stazione della metro B di Ponte Mammolo. L'ipotesi più accreditata, sulla base delle informazioni raccolte, è che si tratti di un suicidio. Sul posto per le indagini i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Montesacro. Per estrarre il corpo dell'uomo da sotto i vagoni è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco. La salma non è ancora stata identificata, l'uomo non aveva con sé alcun documento.

Il fatto è accaduto poco prima delle 10.30. Un convoglio che viaggiava da Rebibbia in direzione Laurentina stava per entrare alla fermata della metro. Era quasi a metà della banchina. È stato a quel punto che l'uomo si è gettato. Secondo il racconto fornito dal macchinista, non sarebbe stato spinto da nessuno. Una volta caduto sui binari si è tolto la giacca, ha guardato il treno che si avvicinava a lui con le braccia sollevate e le mani aperte, come se dovesse parare un rigore. Impossibile per il macchinista evitare l'impatto. Il corpo dell'uomo è rimasto incastrato tra il secondo e il terzo vagone. Per permettere i soccorsi, il servizio di trasporto è stato interrotto nella tratta che va da Tiburtina a Rebibbia e sostituito da bus. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidio metro Ponte Mammolo, uomo si getta sui binari: morto nell'impatto

RomaToday è in caricamento