Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Anagnina / Via Ignazio Scimonelli

Romanina: litiga col marito e tenta di suicidarsi con il gas assieme al figlio di 2 anni

La tragedia evitata in via Ignazio Scimonelli. La donna 31enne convinta a desistere dai carabinieri. L'allerta da parte dei vicini

Ha tagliato con un coltello il tubo della bombola del gas della cucina tentando di togliersi la vita assieme al figlio di appena due anni. Tragedia sfiorata questa mattina nella zona della Romanina quando un donna 31enne di origini brasiliane ha tentato l'estremo gesto nel suo appartamento di via Ignazio Scimonelli. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia di Frascati coordinati dal capitano Giuseppe Iacoviello, il tentativo di suicidio si è consumato questa mattina intorno alle 11,30, in seguito ad un litigio tra la donna ed il marito. Terminata la discussione l'uomo si è quindi recato al lavoro con la donna che, dopo essersi chiusa a chiave in cucina, ha tagliato uno dei tubi della bombola del gas tentando il suicidio assieme all'inconsapevole bambino di due anni.

FORTE ODORE DI GAS - Gas che si è propagato rapidamente nell'appartamento di via Scimonelli allertando i vicini di casa che hanno subito lanciato l'allarme ai carabinieri della stazione dei Castelli Romani. Da qui l'intervento dei militari che giunti a Romanina con l'ausilio di un'ambulanza e dei vigili del fuoco che hanno atteso l'arrivo del marito, riuscendo alla fine a convincere e far desistere la 31enne dal proprio estremo gesto. Ricoverata lei all'ospedale di Frascati ed il bambino al Policlinico Umberto I, i due non risultano in pericolo di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Romanina: litiga col marito e tenta di suicidarsi con il gas assieme al figlio di 2 anni
RomaToday è in caricamento