Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Subiaco: dopo una settimana, sospesa l’occupazione dell’ospedale Angelucci

Ieri è arrivata la Tac e gli occupanti hanno deciso di fermare la protesta in attesa che vengano soddisfatte le altre richieste. “Se così non sarà”, promette Rdb Cub, “siamo pronti a riprendere l’occupazione”

Dopo una settimana di occupazione nel tardo pomeriggio di ieri è stata sospesa l’occupazione della Direzione Sanitaria dell’Ospedale Angelucci di Subiaco. La decisione è stata assunta dalla RdB-CUB, congiuntamente ai lavoratori e alle associazioni che hanno promosso l’iniziativa, a fronte dell’arrivo della Tac ed in attesa che la Direzione Generale dia risposte concrete anche alle altre richieste avanzate, al fine di impedire nei fatti lo smantellamento del presidio ospedaliero della Valle dell’Aniene.

Il Direttore Generale della Asl Rm/G, Dott. Di Pilla, si è impegnato per il prossimo 26 febbraio a fornire risposte nel merito della vertenza, come il ripristino della ostetricia-ginecologia, della pediatria, del nido e il potenziamento dell’ortopedia, la messa in sicurezza del reparto dell’SPDC (Psichiatria), nonché sulla verifica degli appalti in essere.

“Qualora non ci fossero risultati soddisfacenti alle richieste per il ripristino bisogni assistenziali del bacino d’utenza del presidio ospedaliero di Subiaco”, spiega la RdB-CUB Sanità, “insieme alle associazioni del territorio, saremo pronti a riprendere l’iniziativa di occupazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Subiaco: dopo una settimana, sospesa l’occupazione dell’ospedale Angelucci

RomaToday è in caricamento