Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca Pinciano / Viale Giorgio Washington, 3

Stupro a Villa Borghese, nuda e legata a un palo: il racconto choc di una tedesca

Poco più di una settimana fa una giovane turista finlandese è stata stuprata a Castro Pretorio

Ancora una donna stuprata a Roma. Questa volta è successo a Villa Borghese. A raccontare i fatti la vittima, una tedesca di 57 anni trasportata all'ospedale Santo Spirito di Roma da un tassista che l'ha trovata nuda legata a un palo, in viale Giorgio Washington. La donna, una senza fissa dimora, era nella Capitale da 6 mesi e non aveva i documenti con sè.

Nuda legata a un palo e violentata

A chiarare la Polizia, intorno all'una e dieci di notte tra il 17 e il 18 settembre, il personale medico dell'ospedale Roma. Il tassista, come raccontato agli agenti, ha slegato la donna legata ai polsi e alle caviglie e con un fazzoletto in bocca. Poi la corsa in ospedale. Lì sono giunte le volanti del commissariato Villa Glori.

A Villa Borghese, invece, la Squadra Mobile e la Polizia Scientifica per i rilievi del caso. La donna, in stato evidente di choc, ha raccontato le sua versione dei fatti, l'aggressione e le violenze sessuali subite vicino a dove stata trovata.

Caccia a un giovane, indagini in corso

A pochi metri dal luogo sono stati trovati anche gli indumenti della senzatetto tedesca. Agli investigatori della Polizia di Stato intervenuti, ha raccontato di essere stata legata e violentata da un giovane, il quale, dopo averle rubato 40 euro è fuggito facendo perdere le proprie tracce.

La Polizia indaga per ricostruire la vicenda. All'ospedale Santo Spirito i medici le hanno riscontrato i segni dello stupro. Nella serata dell'8 settembre una finlandese è stata violentata da un giovane bengalese a Castro Pretorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro a Villa Borghese, nuda e legata a un palo: il racconto choc di una tedesca

RomaToday è in caricamento