Cronaca

Stuprano una donna dopo aver tentato di violentarne tre

Arrestati due uomini, un romeno e un albanese, con l'accusa di sequestro di persona e violenza sessuale. Dopo aver tentato di violentare tre ragazze romene, hanno stuprato una donna nei pressi di un casolare abbandonato nella zona di via Tiberina

Durante il pattugliamento di una zona di via Tiberina, un gruppo di volanti della Questura e dell'Esercito sono state fermate dalla richiesta di aiuto di tre ragazze romene. Le giovani hanno riferito agli operatori di aver appena allontanato due uomini a bordo di un auto che avrebbero intimato loro di avere un rapporto sessuale, ma che avrebbero desistito dagli intenti. Dopo la segnalazione alla Sala Operativa della Questura gli operatori hanno dato il via alle ricerche del veicolo, una ford di colore grigio, ritrovata poco dopo parcheggiata nei pressi di un casolare abbandonato.

Mentre i militari dell'Esercito sono rimasti a tenere sotto controllo l'auto, gli Agenti delle Volanti si sono avvicinati all'edificio imbattendosi in una donna in lacrime, che alla loro vista ha dichiarato di essere stata vittima di violenza sessuale da parte dei due uomini. L'autore materiale della violenza, 39enne albanese, è stato bloccato subito dagli operatori, mentre il complice, inizialmente fuggito, è stato identificato tramite le indagini degli investigatori, coordinate dal Coomissariato Flaminio e dal Commissariato di Tivoli.

Il giovane, romeno di 23 anni, è stato fermato a bordo di un pullman di linea diretto in provincia. Per entrambi l'accusa è di sequestro di persona e violenza sessuale. Il casolare e il luogo dove si è verificata la violenza sono stati sottoposti ai rilievi tecnici della Polizia Scientifica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stuprano una donna dopo aver tentato di violentarne tre

RomaToday è in caricamento