Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca Don Bosco

Stupro alla Caffarella: violentata una quattordicenne

La ragazza si trovava in compagnia del suo fidanzatino di 16 anni con cui stava passeggiando a via Latina. Due uomini li hanno trascinati al parco e dopo aver aggredito lui, hanno abusato di lei

Ancora un episodio di violenza sessuale a Roma, con dinamiche che riportano alla mente l'orrore di Guidonia. A farne le spese stavolta una ragazzina di quattordici anni. Teatro dello stupro è stato il parco della Caffarella della via Appia. La ragazzina stava passeggiando su via Latina con il suo fidanzatino di 16 anni, quando due uomini si sono avvicinati e li hanno aggrediti, trascinandoli nel parco che si trovava lì nei pressi.

Nel parco i due uomini, che secondo la testimonianza dei due ragazzi avevano un accento dell'est e la carnagione scura, hanno prima malmenato lui e poi abusato della ragazzina. Al termine della violenza i due aggressori hanno portato via il cellulare.

I due ragazzi ancora sconvolti e sotto choc hanno chiesto aiuto entrando in un bar della zona in via Amedeo Crivellucci. Il giovane ha riportato un trauma ad una spalla. La quattordicenne presenta il corpo ricoperto di lividi e graffi. In ospedale con lei ci sono i genitori, i parenti e le amiche.

Il sindaco Gianni Alemanno che si trova in Istria per la commemorazione dei martiri delle Foibe ha dichiarato: "Ho appena parlato con il questore, che mi ha confermato lo stupro. A quanto mi è stato riferito le due persone che avrebbero abusato della ragazza avrebbero un accento dell'est e sarebbero di carnagione scura, potrebbero essere rom".


Commenta la notizia sul forum

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro alla Caffarella: violentata una quattordicenne

RomaToday è in caricamento