rotate-mobile
Cronaca

Fori Imperiali, Sel contro la parata militare: "La Repubblica che vogliamo è solidale"

Striscione di protesta in via dei Fori Imperiali contro la parata militare. Esposto da alcuni militanti di Sel: "La Repubblica che vogliamo è solidale non militare. No all'inutile parata"

In via dei Fori Imperiali è stato esposto uno striscione contro la parata militare del 2 giugno con la scritta: “La Repubblica che vogliamo è solidale non militare. No all'inutile parata". Lo striscione è stato esposto durante un flash mob realizzato da alcuni esponenti di Sel Area Metropolitana di Roma.

Tra i partecipanti il coordinatore romano di Sel Giancarlo Torricelli. "La parata del 2 giugno va annullata - spiega Gianluca Peciola, consigliere provinciale Sel di Roma -. E' inopportuno questo grande sfoggio di mezzi militari e di uomini in divisa in città e di sperpero di denaro pubblico in questo momento. I 3 milioni di euro risparmiati dovrebbero essere destinati alle popolazioni colpite dal terremoto.

La mobilitazione contro la parata del 2 giugno, partita sul web, ha raccolto numerosissime adesioni da parte della società civile e di molte forze politiche. Questa richiesta non deve rimanere inascoltata. E' importante dare un segnale concreto di solidarietà in questo momento di emergenza ai cittadini delle zone terremotate. L'Italia spenderà nel 2012 oltre 23 miliardi di euro per la Difesa, è necessaria una riduzione complessiva della spesa militare per il rilancio economico del nostro Paese e per la ricostruzione delle zone colpite dal terremoto. Napolitano - conclude Peciola - faccia un passo indietro e dimostri di essere il Presidente di una Repubblica che ripudia la guerra e capace di ascoltare i suoi cittadini".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fori Imperiali, Sel contro la parata militare: "La Repubblica che vogliamo è solidale"

RomaToday è in caricamento