Tor Sapienza, straniero aggredito vicino al centro. Il sindaco incontra i residenti

Un nordafricano di 40 anni è arrivato davanti al centro con la testa sanguinante, raccontando di essere stato aggredito vicino alla struttura. Incontro questo pomeriggio tra sindaco e cittadini in Campidoglio

La tensione non accenna a placarsi. Dopo le scene di guerriglia di ieri notte, a Tor Sapienza, nel perimetro del centro di accoglienza di viale Morandi, dove da giorni i residenti protestano contro l'escalation di degrado e insicurezza sul territorio da qualcuno imputata ai rifugiati della struttura, i poliziotti sono in presidio fisso. E nella tarda serata di oggi uno straniero sarebbe stato aggredito vicino al parco di viale Morandi. 

"E' un nordafricano di circa 35 anni, non abita al centro - ci spiega la deputata Sel, Celeste Costantino, in visita nella struttura al momento dell'accaduto - ci ha raccontato che qualcuno l'ha aggredito e derubato vicino a viale Morandi. L'abbiamo visto accasciato con la testa spaccata all'ingresso, e l'abbiamo subito fatto entrare per medicarlo".  L'uomo è stato poi trasportato in ospedale con l'ambulanza. 

Intanto, anche sotto la pioggia battente di questa sera, la Polizia è rimasta schierata davanti alla struttura in tenuta antisommossa. E i rifugiati sono letteralmente barricati dentro il centro, molti di loro impauriti dagli attacchi violenti di ieri notte. "C'è chi ha spostato il letto dalla propria stanza nel corridoio - racconta Costantino - per paura che ci siano altri lanci di pietre come quello di ieri. Le ho viste le finestre completamente spaccate". 

Sui fatti di Tor Sapienza si è espresso questo pomeriggio il sindaco Marino, dopo due giorni di silenzio, condannando senza mezzi termini "gli estremisti violenti" reponsabili della guerriglia, e assicurando un presidio delle forze dell'ordine che coprirà il territorio "centimetro per centimetro". In tarda serata ha poi fatto il reso conto di un incontro di due ore con i residenti, avvenuto in Campidoglio. 

“Chiederemo se vi sono le condizioni per una diversa e più equa distribuzione cittadina degli ospiti dei centri di accoglienza" ha dichiarato il primo cittadino. Ma "non faremo promesse vane, perché vogliamo avere un rapporto chiaro e costruttivo con tutti i cittadini”. Nel frattempo "metteremo a disposizione uno spazio del Comune da destinare a una nuova biblioteca per tutti. Chiamerò il Presidente dell’Ama per un’azione incisiva di spazzamento, raccolta dei rifiuti e contrasto del degrado, mentre il taglio degli alberi partirà da domani. E ho già chiamato Acea per gli interventi urgenti per il ripristino e l’aumento dell’illuminazione di alcune vie. Per i reati che mi sono stati segnalati, invece, ho già parlato con il Questore". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO: POLIZIA CARICA I MANIFESTANTI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento