"Stasera ti ammazzo": armato di ascia minaccia di morte la moglie. Lei prende in braccio la figlia e scappa

La vittima ha poi raccontato loro di essere sposata col 39enne da 8 anni e che i loro rapporti si erano deteriorati da circa un anno e mezzo, ossia da quando lui aveva iniziato a bere

Ha cenato a casa con la moglie e la figlia e, a fine pasto, ha prima lanciato un piatto contro il muro e poi si è alzato, è andato in corridoio a prendere l’ascia che usa per tagliare la legna ed è tornato gridando alla donna: "Stasera ti ammazzo".

Terrorizzata, lei ha preso in braccio la bambina ed è riuscita a scappare trovando rifugio a casa di un vicino, da dove ha telefonato al NUE per chiedere aiuto, mentre il marito bussava insistentemente alla porta, armato stavolta di fiocina.

L’operatore della Polizia di Stato ha subito inviato due pattuglie che, quando sono arrivate, hanno trovato un uomo di 39 anni, all’interno del suo appartamento in evidente stato di ebbrezza.

Dopo aver aperto la porta, l’uomo ha minacciato verbalmente gli agenti del Reparto Volanti e del commissariato Casilino e poi gli si è scagliato contro brandendo un coltello da cucina. I poliziotti sono riusciti a bloccarlo e lo hanno arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e maltrattamenti in famiglia.

La vittima ha poi raccontato loro di essere sposata col 39enne da 8 anni e che i loro rapporti si erano deteriorati da circa un anno e mezzo, ossia da quando lui aveva iniziato a bere. Quando era ubriaco, infatti, diventava aggressivo ed offensivo, denigrandola come donna e come madre, anche davanti alla figlia minorenne, provocando alle due continui stati di terrore e di ansia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Perquisita l’abitazione coniugale, gli agenti hanno trovato, nascoste sotto al letto, due accette ed una fiocina. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il 39enne è stato condotto nel carcere di Regina Coeli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento