menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Perseguita la ex a casa e sul posto di lavoro, fermato distrugge l'auto della polizia

La donna aveva già denunciato due volte il 32enne. L'arresto sulla via Flaminia

Perseguitava la ex sotto casa e sul posto di lavoro. Sono stati gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti, diretto da Giuseppe Sangiovanni, e delcommissariato Flaminio, diretto da Erminio Massimo Fiore, ad arrestare nella giornata di martedì un cittadino del Marocco di 32 anni per i reati di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, nonchè danneggiamento aggravato ai beni dello Stato.

E' quasi mezzogiorno, quando i poliziotti si portano in via Flaminia su segnalazione di una donna, che aveva chiamato il numero unico di emergenza in quanto l'ex compagno la minacciava di morte. Arrivati immediatamente, gli agenti hanno notato un uomo fuori dall'abitazione segnalata, dove la donna lavora come domestica, che alla loro vista si è nascosto nella vegetazione presente e, mentre una pattuglia cercava di farlo uscire, l'altra entrava in casa per parlare con la donna.

La vittima ha riferito ai poliziotti che l'uomo, suo ex compagno, la vessava e minacciava da tempo, sia presso la sua abitazione che sul luogo di lavoro, tanto da indurla a sporgere più volte denuncia nei suoi confronti, presso il commissariato Ponte Milvio, nelle date del 22 e del 25 maggio.

A questo punto gli investigatori facevano uscire allo scoperto l'ex compagno, che in un primo momento si mostrava calmo, per poi scagliarsi contro i due poliziotti. Una volta calmato, il 32enne è stato fatto salire all'interno dell’auto di servizio e, in un altro impeto di violenza, l'ha danneggiata rendendola inservibile.

Una volta accompagnato presso gli uffici di Polizia, il 32enne è stato arrestato per resistenza, lesioni a P.U. e danneggiamento aggravato ai beni dello Stato, mentre i poliziotti aggrediti si sono portati presso un pronto soccorso dove sono stati medicati e refertati con 7 giorni di prognosi.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento