Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Stalker si attacca al citofono della sua ex e la tempesta di chiamate

La donna, una 40enne romana, fortemente impaurita, ha chiamato il Numero Unico di Emergenza e i Carabinieri sono intervenuti

Non sono bastati i ripetuti ammonimenti ricevuti a causa del comportamento vessatorio che, dalla fine della relazione, stava metteva in atto nei confronti della sua ex.

Ieri sera, l’incallito stalker – un romano di 42 anni residente a Montecompatri – dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, ha pensato bene di infischiarsene degli ammonimenti e di presentarsi sotto casa della sua ex fidanzata, in zona San Lorenzo, iniziando dapprima a tempestarla di telefonate, poi molestandola ripetutamente al citofono della sua abitazione.

La donna, una 40enne romana, fortemente impaurita, ha chiamato il Numero Unico di Emergenza e i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante sono immediatamente intervenuti sul posto, sorprendendo l’esagitato mentre si trovava ancora all’uscio del condominio della vittima.

Poche ore prima di essere fermato, lo stalker aveva effettuato oltre 80 chiamate sull’utenza cellulare della sua ex. Il 42enne è stato portato nel carcere di Regina Coeli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalker si attacca al citofono della sua ex e la tempesta di chiamate

RomaToday è in caricamento