Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca Centocelle

Centocelle: un uomo arrestato perché perseguitava la sua ex

Dopo le minacce telefoniche e appostamenti vari, qualche giorno è arrivato a lanciare sassi contro l’appartamento dell’ex amata. Per il 36enne la magistratura ha disposto l’allontamento dal Comune di Roma

Non potrà più mettere piede a Roma, se non autorizzato dalla magistratura, il 36enne stalker arrestato due sere fa nel quartiere di Centocelle. L’uomo nel giorno di Santo Stefano era arrivato a lanciare contro la finestra dell’ex amata un tombino ed una serie di sassi.

La donna e il nuovo compagno hanno immediatamente chiamato il 113 che giunto sul posto ha provveduto all’arresto dell’uomo. Il 36enne è stato trovato con un coltello da sub tra le mani, segno evidente che la persecuzione sarebbe andata oltre il lancio dei sassi.

Per le due vittime c’è stato bisogno di ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale Figlie di San Camillo. Per entrambi la prognosi è di 10 giorni.

La donna ha raccontato che l'uomo da tempo la perseguitava, con chiamate anonime o minacciose, e che spesso era solito seguirla con appostamenti e pedinamenti vari. La storia tra i due era durata tre anni e si era interrota per la decisione di lei di mettersi con un altro. Da quel momento sono iniziati otto mesi da incubo per la donna, conclusi con l'aggressione della sera di Santo Stefano.

Lo stalker è stato arrestato per lesioni aggravate, danneggiamento aggravato e denunciato in stato di libertà per minacce gravi e porto abusivo di armi, con obbligo di mantenersi lontano dal Comune di Roma. Nel corso delle perquisizioni eseguite sia nell’appartamento di Roma che in quello di Rieti sono stati sequestrati un coltello, un fucile e due pistole, tutte armi illegalmente detenute.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centocelle: un uomo arrestato perché perseguitava la sua ex

RomaToday è in caricamento