rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Carpineto Romano

Speleologo bloccato nella grotta Guardiani a Carpineto

Bloccato a 50 metri di profondità nella grotta di Guardiani a Carpineto a causa di una caduta di massi che l'ha ferito. Soccorsi al lavoro tutta la notte per riuscire a liberarlo

Uno speleologo è rimasto bloccato nella grotta di Guardiani nel comune di Carpineto a 50 metri di profondità in seguito a un infortunio. Si è lavorato una notte intera e lo speleologo nella grotta, assistito da personale medico, nelle prossime 4-5 ore dovrebbe essere definitivamente tirato fuori. Sul posto le squadre del corpo nazionale soccorso alpino e speleologico che, per tutta la notte, hanno provveduto ad allargare le parti più strette della grotta per consentire le operazioni di risalita della barella.
Il gruppo di speleologi che si è calato nella grotta di Guardiani era composto da cinque persone (tre maschi e due donne). Due sono risalti per dare l'allarme, altri due - le ragazze - sono rimaste con il compagno ferite per cercare di assisterlo. Dato l'allarme, sono iniziate le operazioni di soccorso  delle squadre del corpo nazionale soccorso alpino e speleologico. Lo speleologo triestino ha passato la notte nella grotta e, secondo quanto accertato dagli esperti del Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico, è stata una caduta di massi che ha incastrato e, dunque, bloccato lo speleologo.

AGGIORNAMENTO: Alle 13.00 lo speleologo è stato salvato e portato via in ambulanza

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Speleologo bloccato nella grotta Guardiani a Carpineto

RomaToday è in caricamento