Spelacchio, Raggi difende la scelta di un Natale "semplice e raffinato"

La Sindaca ribadisce la decisione di puntare su Spelacchio

L'ironia del web non si smorza. Ormai sono passate 48 ore dall'accensione dei led, sistemati sull'albero di Natale di piazza Venezia. E nonostante il tempo trascorso, i social continuano ad offrire spunti divertenti. Battute che ancora una volta, danno mostra del profondo animo dissacratorio dei romani.

L'ironia sui social

Intanto facebook è nato un gruppo appositamente intitolato a Spelacchio. A giudicare dalle foto degli altri addobbi realizzati in giro per l'italia, sembra ispirarsi al proverbio "mal comune, mezzo guadio". Ma sul web è sicuramente Twitter che offre gli spunti migliori.  "L'albero di piazza venezia è così anonimo – scrive Arsenale k – che il Milite Ignoto al confronto sembra una celebrità". I commenti sono numerosi. C'è chi punta sulla titolazione giornalistica, come fa con il suo tweet IlPermeista. "Legge fine vita - annuncia caustico -  Radicali choc: Aiuteremo #Spelacchio ad andare in Svizzera".

Il Natale raffinato

l Campidoglio, come già tentato dall'assessora all'ambiente Pinuccia Montanari, difende la scelta. Questa volta  metterci la faccia è la massima istituzione cittadina, la Sindaca.  "Roma si prepara per le feste di Natale: sarà un periodo ricco di iniziative e sorprese per i cittadini e i turisti che trascorreranno parte delle loro vacanze tra le nostre bellezze storiche e architettoniche" parte in sordina Raggi, che ricorda come, da tradizione siano state inaugururate luci e decorazioni.  "Abbiamo acceso le luci dell'albero in piazza Venezia e, contemporaneamente, chilometri di luminarie lungo tutta la città: via del Corso, piazza del Popolo e le altre piazze storiche del centro. Quest'anno, inoltre, abbiamo voluto illuminare tante strade anche in tutti i municipi della città: un albero per ognuno delle piccole 15 città che compongono Roma".

All'insegna della sostenibilità

Il Natale a Roma è frutto di una collaudata sinergia. Le operazioni di montaggio e smontaggio sono infatti state realizzate dal personale del Servizio Giardini. Invece l'illuminazione è stata resa possibile grazie ad una sponsorizzazione di Acea. Tornando su Spelacchio, la Sindaca ha ribadito la scelta puntando sulla carta green. "Vogliamo che sia anche un Natale all’insegna della sostenibilità. Per questo - ha spiegato Raggi -  le luci sono a basso consumo e l’abete, alto 21 metri e abbellito con oltre 600 sfere e tremila metri di luci a led, è certificato FSC (Forest Stewardship Council)". Questo significa che, oltre ad essere "addobbato con semplicità e raffinatezza" è anche  "conforme ai più rigorosi standard ambientali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento