menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Soldati in presidio fisso a Rocca Cencia nell'ambito dell'Operazione Strade Sicure

Soldati in presidio fisso a Rocca Cencia nell'ambito dell'Operazione Strade Sicure

Auto provoca incidente e non si ferma all'alt, soldato spara per fermarne la corsa

I colpi esplosi da un soldato che si trovava in presidio fisso all'impianto TBM di via di Rocca Cencia

Due colpi d'arma da fuoco, uno in aria ed il secondo contro le gomme della vettura. Succede a Rocca Cencia, nell'area del piazzale adiacente l'omonimo impianto di TMB della periferia est della Capitale. A sparare contro la vettura che aveva provato ad investirlo un soldato dell’Esercito Italiano impiegato nell’operazione Strade Sicure con il Raggruppamento Lazio-Abruzzo sotto la guida della Brigata Granatieri di Sardegna nel presidio fisso dell'impianto di trattamento dei rifiuti del VI Municipio delle Torri. 

I fatti hanno preso corpo intorno alle 14:00 di mercoledì 27 gennaio quando una Ford lanciata a tutta velocità ha tamponato due auto su via di Rocca Cencia. Nonostante l'incidente provocato il conducente della vettura ha però proseguito la sua corsa perdendo però il controllo del mezzo e finendo con la sua vettura nel piazzale d'ingresso del TMB dove si trovano i soldati dell'Esercito. 

Udito l'urto e vista la scena uno dei due soldati è uscito per accertarsi dello stato di salute delle persone presenti nelle due macchine tamponate, mentre il secondo militare si è avvicinato alla Ford sia per comprendere se i tre a bordo avessero riportate ferite ma anche per intimare agli stessi di scendere dalla macchina per accertare la loro identità. 

Invitato il conducente a fermarsi ed a scendere dalla macchina lo stesso ha però ingranato la marcia ed ha provato ad investire lo stesso soldato che, come da consegna, ha esploso un primo colpo in aria con l'arma da fuoco in dotazione. Uno sparo di avvertimento che non ha però fermato la corsa della vettura con il militare dell'Esercito Italiano che ha quindi esploso un secondo colpo agli pneumatici dell'auto che, nonostante la gomma forata, ha proseguito la sua corsa su via di Rocca Cencia. 

Le tre persone in fuga a bordo della Ford hanno poi abbandonato la vettura poco più avanti facendo perdere le loro tracce. Sul posto sono intervenuti gli agenti del VI Gruppo Torri della Polizia Locale di Roma Capitale per rilevare l'incidente e le forze dell'ordine che, dopo aver ascoltato i militari, hanno rintracciato la vettura cominciando una battuta di ricerca dei tre che si trovavano a bordo, al momento con esito negativo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento