rotate-mobile
Cronaca Trullo / Via di Vigna Ceccarelli

Spari al Trullo, gambizzato in strada mentre era in monopattino. La ricostruzione

La polizia di Stato, dopo quasi un anno di indagini, ha arrestato Daniele Dell'Armi, accusato di tentato omicidio

Ha sparato due colpi di pistola con una calibro 22. Il primo da una Smart, il secondo dopo essere sceso dall'auto. Spari che hanno colpito e gambizzato Davide Minati, un 33enne che ha precedenti per spaccio, ferendolo al Trullo, in via Cetona, all'altezza dell'incrocio via Vigna Ceccarelli. 

La vittima, che era in monopattino, ha poi chiesto aiuto. Nonostante la sua reticenza a collaborare, gli agenti della polizia di Stato e la procura di Roma hanno arrestato Daniele Dell'Armi, ora accusato di tentato omicidio, e anche lui già conosciuto alle forze dell'ordine. 

La vicenda è avvenuta nel tardo pomeriggio del 20 luglio scorso. Le indagini, condotte dagli agenti della squadra mobile e dalla direzione distrettuale antimafia, anche in considerazione all'omertà della vittima, si sono concentrate sulla ricostruzione della scena del crimine, raccogliendo minuziosamente tutte le immagini delle telecamere di zona.

Proprio grazie ad una di queste videosorveglianze è stato possibile individuare come sospettato Dell'Armi. Ulteriori riscontri hanno permesso di confermare l'ipotesi, tanto da consentire alla distrettuale antimafia di chiedere e ottenere dal gip anche l'emissione dell'ordinanza di applicazione di misura cautelare a carico del 32enne. L'ipotesi di reato contestata è, oltre al tentato omicidio, anche la violazione della normativa sulle armi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari al Trullo, gambizzato in strada mentre era in monopattino. La ricostruzione

RomaToday è in caricamento