rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Giallo a Roma est: ferito da 4 colpi d'arma da fuoco e "scaricato" davanti al pronto soccorso

La vittima, un ragazzo di 32 anni, nella notte tra sabato e domenica si è presentato all'ospedale San Sebastiano martire di Frascati

Chi indaga non esclude nulla, neanche l'ipotesi di un regolamento di conti legato al traffico stupefacenti nella zona di Roma est e, per essere più precisi, a Tor Bella Monaca. Le ipotesi al vaglio sono tante al momento. Anche perché le investigazioni devono fare i conti con la palude di omertà che copre la verità. Di certo, la scia di sangue c'è. Di certo gli spari, almeno quattro, sono stati esplosi. Di certo, elemento più importante, un uomo di 32 anni è stato ferito con quattro proiettili. 

Colpi che lo hanno centrato su di un braccio e sulla scapola. Ferite gravi, gravissime, ma non mortali. L'unica notizia positiva, di una storia di cronaca ancora da scrivere. I fatti si sono consumati nella notte tra sabato e domenica. La vittima, un 32enne nato ad Acerra ma cresciuto a Tor Bella Monaca dove vive, si è presentato sanguinante all'ospedale San Sebastiano Martire di Frascati. 

Ferito alla spalla e al braccio

Soccorso dal personale sanitario, che lo ha tirato di peso nel nosocomio dopo averlo raccolto all'ingresso, è stato operato. I medici, dopo avergli ricucito il braccio, gli hanno estratto uno dei proiettili rimasto conficcato in un osso della spalla. Ascoltato, il 32enne non ha voluto raccontare nulla nascondendosi dietro al fatto che fosse ubriaco. Omertà, invece, secondo i carabinieri della compagnia di Frascati che indagano. Il 32enne, conosciuto dai militari di Tor Bella Monaca che monitorano costantemente le piazze di spaccio, è un volto noto. Uno che in quel tipo di affari ci sta dentro. 

Le indagini dei carabinieri

Non è escluso, quindi, che l'agguato possa essersi verificato lì, che un complice possa aver portato il 32enne in ospedale, scegliendo Frascati volutamente anziché il più vicino Policlinico di Tor Vergata e che lo sgarro legato al traffico di stupefacenti possa centrarci in qualche modo. I carabinieri, che comunque non vogliono esclude nessuna pista - neanche quella legata a liti per motivi sentimentali e che il fatto possa essere accaduto proprio a Frascati - hanno acquisito le immagini della zona dell'ospedale per capire effettivamente se qualcuno possa aver scaricato il 32enne fuori al nosocomio e, eventualmente, carpirne la targa per ottenere un'altra tessera del puzzle. Le indagini sono in corso e vanno avanti a 360 gradi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo a Roma est: ferito da 4 colpi d'arma da fuoco e "scaricato" davanti al pronto soccorso

RomaToday è in caricamento