L'inseguimento, gli spari e l'incidente: notte da far west sulla Tiburtina. Feriti 11 poliziotti

Il caos per un 33enne che, in strada in piena notte, stava violando il coprifuoco. Nella vettura trovato una dose di cocaina

L'inseguimento a tutta velocità, gli spari per fermarlo ed infine l'incidente stradale. Notte movimentata a Setteville di Guidonia conclusa con il fuggitivo ed alcuni poliziotti trasportati in ospedale per i traumi successivi al sinistro. A creare il panico un uomo italiano di 33 anni, sorpreso da una volante in strada nel cuore della notte, in palese violazione del coprifuoco imposto dal Dpcm per contrastare la diffusione del Coronavirus. 

La fuga dell'uomo, residente a Setteville, ha cominciato a prendere corpo intorno all'1:30 della notte fra il 12 ed il 13 gennaio, quando una pattuglia del commissariato di polizia di Tivoli ha intercettato una Mini Cooper Countryman in strada nonostante il lockdown su via di Marco Simone, altezza via Carlo Todini, che viaggiava a velocità sostenuta sulla strada della frazione del Comune della Città dell'Aria. 

Accese le sirene e intimato l'alt dalla polizia, l'automobilista ha però ingranato la marcia e si è dato alla fuga dando vita all'inseguimento. Una corsa spericolata con il fuggitivo che ha provato a seminare le volanti. In via Muratori una delle auto, arrivata in ausilio alla volante che aveva intercettato la Mini Cooper, ha provato a sbarrargli la strada ma il poliziotto sceso con la paletta per intimargli il fermo si è visto la vettura andargli incontro senza rallentare la velocità. Da qui gli spari agli pneumatici, tre colpi, che non hanno però fermato la folle corsa del 33enne.

Nonostante abbia impattato con la Punto della polizia la Mini ha continuato la sua fuga sino alla via Tiburtina dove ha ad attenderlo c'era un'altra volante giunta sul posto per dare manforte ai colleghi nell'inseguimento. Anche qui però il 33enne non si è fermato ed ha speronato la 'pantera' che lo ha a sua volta fatto uscire fuori strada.

Nonostante il secondo incidente la Mini ha però ripreso la sua fuga costringendo ancora gli agenti ad usare la pistola in dotazione. Uno sparo che ha centrato lo pneumataico della vettura in fuga, poi costretta a fermarsi all'altezza della rotatoria con il Centro Agrolimentare Romano dove il 33enne è stato poi bloccato dagli agenti.

Ferito, il fuggitivo è stato portato al Policlinico Umberto I di Roma dove è risultato positivo alla cocaina. Il 33enne è stato quindi arrestato con le accuse di  tentato omicidio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale ed indagato per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti.

Perquisita la vettura i poliziotti hanno poi trovato un involucro contenente della cocaina. Arrestato il 33enne è stato quindi associato nel carcere di Frosinone. 

Pesante il bilancio della folla fuga, che non ha avuto gravi conseguenze solo per una fortunata casualità: undici poliziotti, tutti refertati in ospedale con prognosi variabili dai 6 ai 10 giorni. 
 

Articolo aggiornato alle ore 15:00 del 13 gennaio 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento