Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Centocelle / Viale Palmiro Togliatti

Giallo a Centocelle: lo chiamano per nome e gli sparano dei colpi di pistola

Secondo quanto raccontato dal 42enne ai carabinieri i fatti si sarebbero verificati sulla via Togliatti, nella zona del parco Madre Teresa di Calcutta

"Tobaba?", poi gli spari di pistola, almeno quattro secondo le prime indagini, con due di questi che lo hanno ferito al braccio ed alla gamba. Sparatoria ieri sera a Centocelle con un cittadino marocchino di 42 anni che si è poi presentato all'ospedale Vannini per farsi medicare le due ferite da arma da fuoco. A sparargli, secondo il suo racconto, un gruppo di cittadini nordafricani dopo averlo affiancato e chiamato per nome mentre si trovava su viale Palmiro Togliatti, all'altezza del Parco Madre Teresa di Calcutta. Arrivato al nosocomio di via dell'Acqua Bullicante, da solo secondo la sua versione dei fatti, i medici del pronto soccorso hanno quindi allertato i carabinieri a cui il ferito ha poi raccontato la sua versione dei fatti. 

FERITE DA ARMA DA FUOCO - Un vero e proprio giallo che, sempre il racconto del ferito, avrebbe preso corpo intorno alle 23:00 mentre il 42enne, già conosciuto alle forze dell'ordine per reati legati al mondo dello spaccio di droga, camminava su viale Togliatti. Ferito, l'uomo sarebbe poi andato da solo all'Istituto ospedaliero delle Figlie di San Camillo, dove è arrivato alcune ore dopo (intorno all'1:30) con due ferite da arma da fuoco, una all'avambraccio sinistro e l'altra alla coscia destra. Poi la chiamata al 112 con l'arrivo sul posto dei carabinieri della Compagnia Roma Casilina.

QUATTRO COLPI - Medicato il cittadino nordafricano, refertato con sette giorni di prognosi e non in pericolo di vita. I militari dell'Arma si sono quindi recati nella zona indicata dal ferito, nel parco Madre Teresa di Calcutta, dove avrebbero rinvenuto almeno quattro bossoli. Il 42enne non ha però saputo fornire indicazioni agli investigatori sia sulle motivazioni dell'agguato che sulle persone che gli hanno sparato, con le stesse allontanatesi a bordo dell'auto sulla quale lo avevano avvicinato. 

INDAGINI - Acquisita la testimonianza del ferito, sul caso indagano i carabinieri del Nucleo Investigativo Roma Casilina che al momento non escludono nessuna ipotesi investigativa. Fre le piste quella del mondo della droga, visti i precedenti del ferito. Resta anche da accertare (qualora trovasse riscontro il racconto fatto dall'uomo ai militari dell'Arma) cosa abbia fatto il ferito nel lasso di tempo intercorso dalla ferimento all'arrivo all'ospedale Vannini. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo a Centocelle: lo chiamano per nome e gli sparano dei colpi di pistola

RomaToday è in caricamento