menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spari durante una lite alla baraccopoli di via Luigi Candoni: tre feriti

Ad essere costretti alle cure dell'ospedale un uomo e due giovani donne. Discordanti le versioni fornite agli investigatori

Diverse versioni, tutte discordanti, unica certezza tre feriti, tra i quali un uomo di 48 anni trasportato all'ospedale San Camillo con una ferita da arma da fuoco al petto. Oltre a lui ad essere costrette alle cure dell'ospedale Sant'Eugenio due giovani donne, di 19 e 26 anni, una ferita alla gamba da uno sparo e l'altra con contusioni ed alcune fratture. I fatti intorno alle 22:00 di martedì 21 giugno alla baraccopoli istituzione di via Luigi Candoni a Muratella. Una violenta rissa con l'uso di coltelli e, a quanto pare anche di una accetta, a cui ha fatto seguito poi la sparatoria.

RISSA E SPARATORIA - Una dinamica tutta di ricostruire che ha cominciato a prendere corpo in seguito ad una lite scoppiata tra il 48enne e le due ragazze, tutti secondo i primi accertamenti cittadini bosniaci. Dalle parole i tre sarebbero passati ai fatti, con la rissa e gli spari. Allertate le forze dell'ordine alla baraccopoli di via Candoni sono quindi arrivati gli agenti delle volanti, dei commissariati Esposizione e San Paolo, la polizia scientifica e gli investigatori della Squadra Mobile. Soccorsi i tre dalle ambulanze del 118 i poliziotti hanno ascoltato prima i presenti e poi i feriti, raccogliendo tutta una serie di notizie discordanti che non hanno permesso sino a questo momento di chiarire la dinamica dell'accaduto. 

FERITI IN OSPEDALE - Trasportati in ospedale, il più grave, l' uomo di 48 anni, raggiunto al petto da un colpo di arma da fuoco, è stato sottoposto nella notte ad un delicato intervento chirurgico; stando alle prime notizie non corre pericolo di vita. La ragazza di 26 anni,  raggiunta da colpi d’arma da fuoco ad una gamba, è stata curata al  pronto soccorso con una prognosi di 10 giorni. L’altra donna, la 19enne è stata soccorsa dal personale del 118  per una contusione ad una coscia e la frattura ad un dito della mano; per lei la prognosi è di 26 giorni.

INDAGINI DELLA POLIZIA - Gli agenti della squadra di Polizia Giudiziaria del commissariato San Paolo stanno lavorando senza soluzione di continuità  per stabilire la dinamica dei fatti e rintracciare eventuali altri soggetti coinvolti e l’arma o le armi usate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento