Cronaca

Spari alla Romanina, si costituisce il terzo responsabile dell'agguato

L'uomo, ferito nello speronamento con l'auto del ferito, era stato individuato grazie alle telecamere. Braccato, ha deciso di costituirsi al commissariato Romanina

Salgono a tre i fermi per l'agguato di via Domenico Baccarini, alla Romanina. Si è infatti costituito nella serata di ieri il terzo uomo a bordo della Fiat Freemont da dove sono stati esplosi i due colpi che hanno ferito gravemente un 25enne siciliano. Ieri erano stati arrestati lo zio della vittima e un suo complice. 

Grazie ad alcune telecamere presenti sul posto infatti, gli investigatori erano riusciti a vedere chiaramente i primi due fermati abbandonare l’auto e fuggire, mentre una terza persona, con evidenti problemi di deambulazione dovuti probabilmente all’impatto con l’auto della vittima, allontanarsi dal posto. L’uomo ferito, si era poi recato in ospedale per farsi medicare e proprio grazie al referto medico gli agenti erano riusciti ad identificarlo.

Ieri pomeriggio, vistosi ormai braccato, si è presentato al Commissariato Romanina insieme al suo legale. Visti i gravi indizi di colpevolezza ed il pericolo di fuga, l’uomo è stato sottoposto a Fermo di Polizia Giudiziaria per tentato omicidio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari alla Romanina, si costituisce il terzo responsabile dell'agguato

RomaToday è in caricamento