Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Sparatoria a Guidonia: restano ancora i dubbi su quanto accaduto

E' stato trasportato all'ospedale Forlanini il 56enne residente alle porte di Roma operato ieri all'ospedale di Tivoli dopo essere stato raggiunto da 3 proiettili. Sul caso indagano gli agenti della squadra mobile

Restano ancora poco chiare le cause che hanno portato al ferimento ieri pomeriggio di  un 56enne residente nel Comune di Guidonia Montecelio, trasportato dal figlio 35enne all'ospedale di Tivoli dopo essere stato raggiunto da tre colpi di arma da fuoco. Ancora incerte la dinamica, il luogo, le motivazioni e le modalità dell'agguato che ha visto la vittima essere colpita da tre colpi di arma da fuoco, uno al braccio, uno al gluteo con un terzo che gli avrebbe perforato il torace richiedendo l'intervento d'urgenza al nosocomio tiburtino. Sentito il figlio 35enne che non sembrerebbe aver fornito elementi utili agli investigatori della Squadra Mobile di Roma i quali, assieme agli agenti del Commissariato di zona, stanno cercando di ricostruire quanto accaduto prima delle 16 di ieri pomeriggio.

DINAMICHE INCERTE - Accompagnato dal figlio 35enne all'ospedale San Giovanni Evangelista alle 16 di ieri pomeriggio restano ancora da comprendere le dinamiche ed il movente di quello che, secondo gli inquirenti, sembrerebbe un possibile regolamento di conti. Resta ancora da scoprire se il 56enne sia stato raggiunto dai proiettili nei pressi della propria abitazione o all'interno della propria automobile e chi possano essere stati gli autori materiali degli spari. L'uomo, in condizioni gravi ed in prognosi riservata, è stato trasportato all'ospedale Sant'Eugenio in attesa di essere trasferito ad un altro nosocomio romano.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria a Guidonia: restano ancora i dubbi su quanto accaduto

RomaToday è in caricamento