Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Avevano rapinato tre prostitute sull' Aurelia. Arrestati dopo un blitz dei Carabinieri

Sono stati arrestati in un casolare dopo un blitz, tre malviventi per rapina e sfruttamento della prostituzione. All'interno, trovate anche tre prostitute

Tre donne rapinate e altre tre ridotte in schiavitù: il tutto ad opera di una banda di romeni, arrestati dai Carabinieri dopo un blitz la notte scorsa. Tutto è partito dalla denuncia di tre donne, prostitute, che hanno raccontato ai militari di essere state rapinate il 17 Giugno scorso sull'Aurelia, precisamente al km 7, di 1100 euro.

I malviventi erano poi fuggiti su un'auto con targa spagnola, il che ha permesso, anche grazie alla conoscenza diretta di un malvivente con uno dei Carabinieri, di arrestare all'una e mezza di notte il primo dei tre rapinatori in un bar di Ladispoli. Attraverso lui, i Carabinieri sono arrivati agli altri due complici, che si trovavano in una casa a Ceri, nelle campagne di Cerveteri.

Alle tre di notte è scattato il blitz: i militari hanno fatto irruzione all'interno del casolare e in quel momento uno dei due malviventi ha sparato un colpo con un fucile a canne mozze, mancando di poco il bersaglio. E' nata una colluttazione, che ha portato all'arresto dei due malviventi  per rapina, sfruttamento della prostituzione, resistenza a pubblico ufficiale e tentato omicidio.

All'interno dell'abitazione, c'erano anche tre donne, prostitute, sulle quali adesso s'indaga per capire se facessero parte anche loro dell'organizzazione o fossero solo sfruttate. I tre rapinatori sono poi stati identificati dalle donne vittime della rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avevano rapinato tre prostitute sull' Aurelia. Arrestati dopo un blitz dei Carabinieri

RomaToday è in caricamento