rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Zio e nipote: soci in affari per lo spaccio

I Carabinieri hanno trovato a casa dello zio piante di marijuana, bilancini di precisione, semi per la coltivazione. Il ragazzo ha tentato la fuga

Non solo parenti, ma veri e propri soci in affari: zio e nipote, rispettivamente di 64 e 29 anni, sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli agenti della squadra mobile si sono recati casa dell'uomo di 64 anni per un'indagine: prima di arrivare all'appartamento, hanno visto il giovane che tentava di scappare: lo hanno rincorso e bloccato prima che potesse raggiungere lo scooter. Dai documenti,  i poliziotti si sono subito resi conto che quella non era la residenza del giovane: il ragazzo ha spiegato di essere andato a trovare lo zio.

Gli agenti, allora hanno suonato all'appartamento dell'uomo ed, entrati, hanno subito trovato un frammento di hashish sul tavolo del soggiorno ed una pianta di marijuana all’interno di una fioriera.  Approfondito il controllo, i poliziotti hanno anche trovato due buste su un comodino contenenti 400 grammi di marijuana e 633 grammi di cocaina, oltre a due bilancini di precisione e alcuni semi per la coltivazione. Nel giardino, invece, all’interno di una serra completa di lampade termiche e areatore, c'erano 4 piante di marijuana di circa 1 metro e mezzo di altezza.

Sotto la sella dello scooter del giovane, gli investigatori hanno trovato 37 grammi di hashish. Al termine delle operazioni, zio e nipote sono stati arrestati per il reato di produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zio e nipote: soci in affari per lo spaccio

RomaToday è in caricamento