rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca San Paolo / Via Gaspare Gozzi

Shaboo e anfetamine all'ombra della basilica, scoperta stanza della spaccio a San Paolo

In manette un 32enne. La droga occultata in diversi nascondigli

Ha affittato una camera in un appartamento a due passi dalla basilica San Paolo e l'ha trasformata in una stanza dello spaccio. Shaboo e anfetamine, questo il "menù" da sballo che offriva ai propri clienti un 32enne del Bangladesh, poi arrestato dalla polizia.

La camera stupefacente è stata smascherata dagli agenti del commissariato Borgo, diretto da Lilina Galliani, in via Gaspare Gozzi nell'ambito dei servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Notando il continuo andirivieni di persone, tra le quali diversi stranieri, gli agenti, sono intervenuti riuscendo, tramite uno stratagemma, ad accedere nell’appartamento. 

Una volta all’interno, inizialmente l'uomo attenzionato dagli investigatori è risutato assente dall’appartamento. La prima perquisizione domiciliare ha portato al rinvenimento, in diversi nascondigli della camera, di 12 dosi di shaboo per un peso di 40,50 grammi, 37 pasticche di anfetamine yaba, materiale per il confezionamento ed un bilancino di precisione.

Successivamente, al sopraggiungere del 32enne, i poliziotti hanno proceduto alla  perquisizione personale, rinvenendo, nascoste nel portafogli, ulteriori pasticche di anfetamine ed una somma di 1.270 Euro. Il pusher, un cittadino del Bangladesh di 32 anni è stato quindi accompagnato presso gli uffici del commissariato Borgo e, al termine delle indagini, arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Shaboo e anfetamine all'ombra della basilica, scoperta stanza della spaccio a San Paolo

RomaToday è in caricamento