menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il reddito di cittadinanza non mi basta": inizia a spacciare dopo le difficoltà economiche in era Covid

La donna, 65 anni, è stata sottoposta agli arresti domiciliari e le è stato revocato il sussidio percepito

"Il reddito di cittadinanza non mi basta". E' stata questa la motivazione che una donna ha fornito quando, dagli inquirenti, le veniva chiesto come mai stesse spacciando droga nel quartiere. Lei, una insospettabile donna di 65 anni, ha raccontato di aver provato ad introdursi nel mercato illecito per far fronte alle difficoltà economiche dovute alla pandemia.

Succede a San Basilio. A scoprirla i Falchi della Squadra Mobile che avevano notato un via vai dal suo appartamento. La 65enne, controllata, ha confermato di nascondere sotto un vaso di fiori un etto circa di cocaina, ancora da tagliare e sporzionare.

Dopo aver ammesso tutto, la signora ha raccontato di percepire il reddito di cittadinanza e che ha difficoltà economiche dovute alla pandemia. A seguito del giudizio direttissimo, è stata sottoposta agli arresti domiciliari e le è stato revocato il sussidio percepito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento