Porta blindata e feritoia per spacciare, smantellato bunker al Bar della Coltellata

L'attività illegale in alcuni ex locali commerciali nella zona di San Basilio. Blindate anche le terrazze

Come a Tor Bella Monaca così come a Scampia o nelle aree di spaccio delle periferie romane. Ancora un bunker per la vendita della droga ricavato con una porta blindata con feritoia dal quale il pusher di turno riceve denaro e consegna la 'merce'. A smantellare il fortino dell'illegalità nella zona di San Basilio gli agenti del locale commissariato diretto da Agnese Cedrone, che hanno rimosso numerosi ostacoli fissi e barriere di vario genere apposte da un sodalizio criminale, dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti e operante nella zona conosciuta come il “Bar della Coltellata”. 

Bunker dello spaccio nei locali Ater a San Basilio 

Durante alcuni sopralluoghi, gli investigatori avevano appurato che i pusher locali, che controllano la zona, avevano provveduto alla sostituzione di una porta in metallo relativa ad alcuni ex locali commerciali (utilizzati come deposito di droga per rifornirsi), nonché alla sostituzione della porta originaria di ingresso nella scala dove solitamente avviene lo spaccio, con una porta dotata di apposita “feritoia” e vetro a specchio, per permettere agli spacciatori di cedere le sostanze dall’interno della scala senza essere visti dall’esterno dalle forze dell’ordine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Terrazze blindate 

Inoltre, sui terrazzi relativi alla suddetta scala, erano stati apposti, alla porta in metallo di accesso agli stessi, dei “paletti” interni ed esterni, in modo tale da guadagnare la fuga e non permettere ai poliziotti di inseguire i malfattori. Dopo aver interessato l’ATER, proprietaria degli immobili in questione, si è provveduto, tramite personale specializzato da quest’ultimo ente inviato, al ripristino dello stato dei luoghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento