menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga sequestrata dai carabinieri in largo Veratti

La droga sequestrata dai carabinieri in largo Veratti

San Paolo: finge di sentirsi male davanti alla polizia, in casa un chilo e mezzo di marijuana

La scoperta in un appartamento di largo Veratti. Oltre all'erba, trovati hashish e cocaina. In manette un pusher di 33 anni trovato con 25mila euro nell'appartamento

Quando si è trovato davanti gli agenti di polizia ha finto di avere un malore nella speranza di non essere trovato con la droga in casa. Un tentativo che non ha ingannato i poliziotti del commissariato Esposizione che hanno arrestato un pusher italiano di 33 anni in zona San Paolo. In casa  del giovane quasi due chili di sostanza stupefacenti tra marijuana, hashish e cocaina.

STRANI MOVIMENTO A LARGO VERATTI - Il fermo è arrivato nell'ambito di alcune indagini finalizzate al contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti con mirati appostamenti e controlli nelle varie zone di competenza. In particolare nel pomeriggio di ieri 30 marzo, durante uno dei servizi di appostamento, hanno notato in largo Veratti un inconsueto andirivieni di ragazzi all’interno di uno stabile. Gli stessi, dopo aver preso contatti con un ragazzo, che per i suoi spostamenti usava un’autovettura di colore bianco, si sono recati poi nella sua abitazione.

POLIZIA DAVANTI IL PORTONE - Avuto sentore di una potenziale attività di spaccio, gli Agenti del Commissariato, diretto dal dottor Giuseppe Miglionico, hanno deciso di verificare irrompendo nell’abitazione nel preciso istante in cui il proprietario ha aperto la porta di casa per incontrare uno dei neo acquirenti.

FINTO MALORE - L’iniziale malcelato nervosismo del ragazzo, nel trovarsi davanti gli agenti, che accusando un malore voleva evitare l’ingresso in casa degli stessi, lo ha tradito sin da subito.

DROGA E SOLDI IN CASA - L’accurata perquisizione dell’immobile ha infatti permesso ai poliziotti di rinvenire celati nei vari interstizi presenti in casa oltre 1 chilo e 200 grammi di marijuana, suddiviso in 7 panetti,  hashish in panetti per un peso complessivo di 370 grammi e della cocaina di peso di 3,7 grammi e mannite, utilizzata per “tagliare” la droga, oltre a due bilancini di precisione, un coltello a serramanico per suddividere le dosi e ben 25mila euro in contanti suddivisi in vari tagli, nonostante l’uomo abbia dichiarato agli uomini del Commissariato di non svolgere alcuna attività lavorativa.

ARRESTO - Il pusher 33enne, è stato così accompagnato in Commissariato e al termine delle indagini è stato arrestato per il reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana, hashish e cocaina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento