Acilia, spaccia hashish per arrotondare la pensione: arrestato nonno pusher

In casa ritrovati 130 grammi di hashish nonché tutto l'occorrente per un piccolo laboratorio di preparazione della sostanza, con bilancini e quello per il confezionamento e la vendita

Nascondeva in casa droga e un piccolo laboratorio di preparazione della sostanza. I Carabinieri della Stazione di Roma Acilia hanno tratto in arresto un 67enne romano, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Già da qualche giorno i Carabinieri tenevano d'occhio l'andirivieni sospetto nei pressi di una abitazione, piazza di spaccio nella zona di Acilia,  quando ieri pomeriggio poi i militari hanno deciso di intervenire.

Una volta avuto accesso all’abitazione gli uomini dell'Arma si sono trovati di fronte un anziano. Increduli hanno eseguito una perquisizione domiciliare che gli ha consentito di rinvenire ben 130 grammi di hashish, che nascondeva all’interno di un cuscino, nonché tutto l’occorrente per un piccolo laboratorio di preparazione della sostanza, con bilancini e l’occorrente per il confezionamento e la vendita al minuto.

Si è giustificato riferendo ai Carabinieri di svolgere tale attività illecita per arrotondare la pensione, non adeguata alle proprie esigenze familiari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento