Ponte Due Giugno: droga per i frequentatori della movida romana, in manette 15 pusher

Centinaia le dosi sequestrate dai carabinieri tra cocaina, eroina, shaboo, marijuana ed hashish. Sequestrati anche 6.600 euro

Parte della droga sequestrata dai carabinieri

Un Ponte del Due Giugno all'insegna del contrasto alla vendita ed al consumo di sostanze stupefacenti soprattutto nelle zone della movida capitolina. I blitz antiroga da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma che hanno arrestato 15 pusher scoperti in flagranza mentre spacciavano dosi nelle zone di Termini, Trastevere, Centro, Piazza Vittorio Emanuele II, Pigneto, Togliatti, luoghi che vengono maggiormente animati nei fine settimana dai giovani. 

I PUSHER IN MANETTE - In manette sono finiti 2 cittadini italiani (entrambi romani) e 13 cittadini stranieri – uno dell’Albania, uno della Tunisia, tre del Senegal, quattro della Nigeria, tre del Gambia e uno dello Sri Lanka (di età compresa tra i 19 e i 58 anni), quasi tutte “vecchie conoscenze” delle forze dell’ordine per i loro trascorsi negli ambienti della droga.

DROGA E SOLDI - Nel corso dell’operazione, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno sequestrato diverse centinaia di dosi di droga tra cocaina, eroina, shaboo, marijuana e hashish - tutte destinate alla “vendita al dettaglio” in strada - e di circa 6.600 euro, ritenuto profitto dell’attività dei pusher.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GLI ACQUIRENTI - Sono stati identificati e segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo anche i numerosi acquirenti sorpresi dai militari mentre contrattavano il prezzo delle sostanze con gli spacciatori finiti in manette. Solo uno dei 15 arrestati è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, tutti gli altri sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo. Saranno chiamati a rispondere all’Autorità Giudiziaria dell’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento