rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca Guidonia Montecelio

Pusher ferito a colpi di pistola: scoperto maxi giro di spaccio tra frazioni e strade isolate

La rete di spacciatori agiva tra Guidonia e Tivoli, evitando i centri abitati più frequentati e approfittando dell'isolamento di alcune zone

Quattro persone in carcere, due agli arresti domiciliari e altre cinque denunciate. È il bilancio dell’operazione condotta dai carabinieri della sezione operativa di Tivoli al termine di un’inchiesta su un giro di spaccio portato avanti tra Guidonia e Tivoli approfittando di zone isolate e frazioni poco frequentate. 

L’indagine è partita nell’ottobre 2020 dopo il ferimento a colpi di pistola di un pusher in zona Favale. I militari, coordinati dalla procura di Tivoli, sono partiti da qui per costruire le maglie di una rete di spacciatori che avevano individuato un’area “sicura” in cui operare, evitando i centri abitati più grandi e sfruttando località isolate e strade secondarie per vendere cocaina, hashish e marijuana. Un traffico portato avanti anche in pieno periodi di pandemia covid-19, proprio grazie all’isolamento. 

Nel corso dei due anni e mezzo di indagini i carabinieri hanno arrestato dieci persone e ne hanno denunciate altre 5, sequestrando circa 3,5 chilogrammi, e sulla base degli elementi raccolti  è stat chiesta e ottenuta dal gip l’ordinanza di applicazione della misura cautelare per sei dei principali indagati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher ferito a colpi di pistola: scoperto maxi giro di spaccio tra frazioni e strade isolate

RomaToday è in caricamento