Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

In trasferta dalla Campania per vendere Mdma nelle discoteche dell'Eur

Tre i pusher arrestati dalla polizia. Fra loro una donna che cedeva la droga ai clienti. Un quarto spacciatore fermato dopo aver ingerito ketamina per sfuggire agli agenti

In trasferta dalla Campania per vendere Mdma nelle discoteche dell'Eur. Continuano senza sosta i controlli degli agenti del Commissariato Esposizione, diretto dal dottor Francesco Zerilli, nei locali presenti nella zona della Movida del IX Municipio che, specialmente nel fine settimana, sono frequentati da numerosi giovani. Già nel recente passato gli investigatori avevano  effettuato diverse operazioni che avevano messo in luce il fenomeno dei pusher  che, dalla Campania, giungono nella Capitale per spacciare ai giovani avventori di locali e discoteche della zona.

SPACCIO IN DISCOTECA - I poliziotti hanno continuato senza sosta i controlli, fino ad infliggere nella serata di ieri un altro duro colpo allo spaccio in discoteca del fine settimana. Tre, infatti, sono stati i giovani tratti in arresto, mentre un quarto è stato denunciato. Avuto il sentore, infatti, che alcuni pusher campani fossero giunti nella Capitale per spacciare in una discoteca della zona, gli agenti hanno organizzato dei servizi di controllo all’interno ed all’esterno del locale.

MODUS OPERANDI - Pertanto, i poliziotti, confusi tra la folla dei frequentatori della discoteca, hanno avuto modo di notare l’arrivo di alcuni giovani sospetti che, segnalati poi ai colleghi presenti all’interno, sono stati seguiti nei loro spostamenti. Gli investigatori hanno così avuto modo di osservare il loro modus operandi. Due pusher avevano il compito di avvicinare gli avventori del locale, di prendere le ordinazioni e di riscuotere i soldi, mentre una complice, che deteneva la droga, una volta avvisata delle ordinazioni aveva il compito di rifornire di droga un quarto giovane, che provvedeva poi a consegnare la “merce”. Avuta la certezza di quanto stava avvenendo gli agenti sono entrati in azione.

TRE ARRESTI - I due di 23 e 19 anni, entrambi della provincia di Caserta, sono stati bloccati. Indosso al primo sono state rinvenute alcune pasticche di ecstasy ed una dose di cocaina, mentre il secondo era in possesso di una consistente somma di danaro in banconote di piccolo taglio. Anche la ragazza è stata sottoposta a controllo. Una 21enne della provincia di Roma, era in possesso di 7 dosi di ecstasy occultate all’interno della borsa.

KETAMINA NELLO STOMACO - Infine, il quarto complice, un 18enne sempre della provincia di Caserta, al momento del fermo, per sfuggire al controllo della Polizia di Stato, ha ingoiato presumibilmente della droga,  tanto da accusare un lieve malore. Anche lui, comunque, è stato trovato in possesso di una dose di droga, precisamente di ketamina, e di una consistente somma di danaro. Al termine degli accertamenti, pertanto, i primi tre giovani sono stati tratti in arresto per rispondere della violazione della legge sugli stupefacenti, mentre il quarto è stato denunciato per concorso nello stesso reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In trasferta dalla Campania per vendere Mdma nelle discoteche dell'Eur

RomaToday è in caricamento