Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca Tor Bella Monaca / Via dell'Archeologia

Arrotondava lo stipendio spacciando droga: nell'armadio 2,3 chili di hashish

A Tor Bella Monaca

Una insospettabile donna di 58 anni che arrotondanva lo stipendio spacciando hashish. A scoprirla gli agenti della squadra investigativa della Polizia di Stato del commissariato Casilino, durante i controlli svolti per contrastare il fenomeno dei reati inerenti la detenzione e il traffico di stupefacenti, a Tor Bella Monaca, nota piazza di spaccio, ha raccolto elementi utili per poter ritenere che la 58enne, residente in via dell'Archeologia, potesse nascondere nel proprio appartamento un ingente quantitativo di droga, da immettere sul mercato, svolgendo parallelamente al proprio lavoro anche l’attività di pusher.  

Attesa all'uscita da lavoro

Dopo vari appostamenti e pedinamenti, gli agenti hanno atteso la signora all’uscita dal lavoro, nei pressi di un ipermercato e, dopo averla identificata per una donna originaria di Isernia di 58 anni,  si sono portati presso la sua abitazione per procedere alla  perquisizione dell’appartamento.

2,3 chili di hashish nell'armadio 

Qui, nascosta all’interno di un armadio nella camera da letto, è stata rinvenuta una sacca termica per alimenti, contenente 2,3 chili di hashish, suddivisi in diversi panetti,  un bilancino di precisione elettronico ed un coltello da cucina.

Arrestata 58enne a Tor Bella Monaca 

La donna, successivamente è stata condotta presso gli uffici di polizia e, dopo gli accertamenti di rito, è stata arrestata con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrotondava lo stipendio spacciando droga: nell'armadio 2,3 chili di hashish

RomaToday è in caricamento