La cocaina da spacciare davanti la metro nascosta sotto la leva del freno a mano

Due i pusher arrestati dalla polizia nella zona di Giardinetti

La cocaina sequestrata dalla polizia a Giardinetti

Cocaina sotto la leva del cambio. Sono stati gli investigatori del Commissariato Esposizione di Polizia all’uscita della fermata metro Giardinetti, nell’omonimo quartiere del VI Municipio delle Torri, ad arrestare due ragazzi di 23 e 24 anni, sorpresi a spacciare dentro l’auto: sotto la leva del freno a mano gli agenti hanno scovato 25 dosi di cocaina per un peso pari ad 11 grammi mentre altre 90 dosi, pari a 39,6 grammi, erano nascoste dietro lo stereo; inoltre il primo aveva 100 euro nel portafogli ed il secondo 350: nessuno dei 2 sapeva dare contezza del denaro in suo possesso.

Sono stati invece gli investigatori del commissariato Fidene ad arrestare un 45enne romano, sorpreso a vendere cocaina ad una cliente sanzionata poi amministrativamente: i 2 sono stati sorpresi in Piazza Lante Federico Marcello proprio durante lo scambio droga-soldi. L’uomo aveva addosso 2,09 grammi di cocaina suddivisa in dosi pronte per la vendita e 515 euro in contanti, probabile provento dell’attività di spaccio.

In un’altra circostanza gli stessi investigatori hanno arrestato altri 2 spacciatori in Via Corinaldo a San Basilio: un 41enne tunisino ed un 23enne albanese, sono stati sorpresi con 22,3 grammi di cocaina e 2.220 euro.

In via San Biagio Platani, zona Due Leoni, gli agenti del Reparto Volanti hanno arrestato A.S., di 18 anni, trovato con 6,5 grammi di cocaina suddivisa in 17 dosi, e 200 euro in contanti.

Si guardava sempre intorno camminando in varie direzioni senza una vera meta, gesto che ha insospettito i poliziotti di Celio che hanno deciso di controllarlo: accortosi della pattuglia, con una mossa fulminea ha preso 2 involucri dalla tasca dei pantaloni e con una birra ha tentato di ingerirli.

Fermato e identificato per un uomo nato in Tanzania nel 74, in Italia senza fissa dimora, è stato trovato con 8 grammi di  eroina e della sostanza da taglio ed è stato arrestato, oltre che per detenzione ai fini di spaccio, anche per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Altri 2 pusher a finire in manette, stavolta grazie agli investigatori del commissariato Esquilino, sono un senegalese di 25 anni, trovato in possesso, durante un controllo di routine in Via Ricasoli, di 5 involucri di cocaina pari al peso di 1,84 grammi, ed un 19enne della Guinea, sorpreso a spacciare a Piazza Vittorio Emanuele e trovato con 1,50 grammi di marijuana e 70 euro, probabile provento dell’illecita attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento