Cronaca Portuense / Piazzale Eugenio Morelli

La droga ai tempi del Coronavirus: spaccio e divieto di uscire di casa, doppia denuncia per un pusher

Acquirente e spacciatore sono stati sorpresi dai carabinieri nella zona di Monteverde

Tempi duri per spacciatori e consumatori di cocaina. Con l’emergenza Coronavirus per gli acquirenti acquistare sostanze stupefacenti diventa infatti impresa ardua anche alla luce del rafforzo dei controlli per il rispetto del Decreto Sicurezza sull’emergenza Covid19

 In tale ambito sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur a sorprendere un pusher al lavoro in strada in piazza Eugenio Morelli, zona Colli Portuensi in compagnia di un cliente. 

L’uomo un 46enne romano, è stato notato dai militari in atteggiamento sospetto ed è stato bloccato subito dopo aver ceduto una dose di “cocaina”, del peso di 0,5 grammi e successivamente trovato in possesso di materiale vario atto al confezionamento dello stupefacente, nonché la somma contante di euro 10.225, ritenuta provento illecita attività spaccio. 

Per le violazioni in materia di droga, il pusher è stato denunciato in stato di libertà per spaccio di sostanze stupefacenti e il cliente segnalato alla Prefettura quale assuntore.

Essendo stati trovati entrambi fuori dalla propria abitazione, senza una valida motivazione, per aver violato le prescrizioni imposte dal governo per le misure urgenti per il contenimento della diffusione del covid-19, sono stati anche denunciati ai sensi dell’art. 650 del codice penale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La droga ai tempi del Coronavirus: spaccio e divieto di uscire di casa, doppia denuncia per un pusher

RomaToday è in caricamento