menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In car sharing per rifornirsi di hashish nella casa usata come base per lo spaccio

In manette un 40enne, denunciato il complice. Il deposito della droga in un appartamento ad Arco di Travertino

Spaccio in car sharing ad Arco di Travertino dove gli investigatori della Squadra Mobile hanno smascherato lo stratagemma di due pusher. A mettere gli agenti sulle tracce degli spacciatori uno strano andirivieni da parte di una Fiat 500, adibita al servizio di car sharing, verso un’abitazione in zona Tuscolana.

Dall’auto sono stati visti scendere, per diversi giorni, due soggetti che, con una busta capiente in mano, si dirigevano verso un’abitazione, dalla quale fuoriuscivano, dopo poco, senza null’altro in mano.

I poliziotti, ritenendo che nell’edificio fosse stata adibita una base di spaccio, hanno fatto accesso all’interno della casa, in uso esclusivo ad un cittadino calabrese, pluripregiudicato, dove è stato trovato e sottoposto a sequestro 1 chilo circa di hashish, suddiviso in numerosi panetti.

Dalle verifiche effettuate si è risalito, inoltre, ad un box in uso allo stesso ove, occultato all’interno della sella di uno scooter, è stato scovato un ulteriore kilogrammo e mezzo di hashish anch’esso già suddiviso in singoli panetti e pronto per essere trasportato.

Al termine degli acceramenti un uomo 40enne di origine calabrese è stato tratto in arresto e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari nel suo Comune di residenza in Calabria con braccialetto elettronico, mentre il secondo uomo, un 33enne pluripregiudicato, è stato deferito in stato di libertà per il medesimo reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento