rotate-mobile
Cronaca Nettuno

Agli arresti domiciliari per droga continua a spacciare con l'aiuto della mamma

Madre e figlio sono stati arrestati dalla polizia a Nettuno

Identificato dopo aver portato a riparare un'auto rubata gli hanno trovato la droga in casa. Finito agli arresti domiciliari non ha però interrotto la sua attività, proseguendo il suo business con l'aiuto della mamma. Una complicità costata l'arresto alla donna, e una nuova condanna al figlio spacciatore. 

Auto rubata in carrozzeria 

Il prologo lo scorso mese di gennaio, quando gli agenti della sottosezione polizia stradale di Albano Laziale, durante il controllo amministrativo all’interno di una carrozzeria di Nettuno, trovarono un’auto risultata rubata. Gli accertamenti successivi permisero di risalire alle persone che avevano di fatto portato la vettura a riparare, entrambe con specifici precedenti di polizia.

Droga in casa di uno degli uomini 

Nell’ambito di tale indagine venne effettuata una perquisizione presso le abitazioni dei due uomini. All’interno del giardino di uno di loro, la polstrada trovò 10 veicoli risultati tutti rubati, mentre nel domicilio dell’altra persona, venne rinvenuta sostanza stupefacente del tipo cocaina, marijuana e hashish, per un peso totale di circa 200 grammi, nonché varia sostanza polverosa bianca verosimilmente utilizzata per il taglio, un bilancino elettronico e altri oggetti utilizzati per la realizzazione di dosi finalizzate allo spaccio.

Arrestato per spaccio 

L’uomo veniva pertanto tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio e condannato a 3 anni di reclusione da scontare in regime di arresti domiciliari. Gli agenti della polizia stradale di Albano, nel prosieguo delle indagini coordinate dalla procura di Velletri volte alla ricerca e all’individuazione di altri veicoli riconducibili al gruppo criminale in questione, accertarono che, nonostante la pena restrittiva degli arresti domiciliari, l’uomo continuava a svolgere l’attività illecita di spaccio, con l’aiuto dalla propria madre, anch’essa con specifici precedenti di polizia.

L'aiuto della madre 

L’attività investigativa svolta si è conclusa nei giorni scorsi con altre perquisizioni, questa volta sia a casa dell’uomo, che presso l’abitazione della madre. Grazie anche alla collaborazione della squadra cinofili della polizia di Stato di Nettuno è stata rinvenuta, all’interno dell’abitazione della donna, sostanza stupefacente del tipo cocaina, marijuana e hashish per un totale di 550 grammi circa e varia sostanza polverosa bianca utilizzata verosimilmente per il taglio, nonché due bilancini elettronici per la realizzazione di dosi finalizzati allo spaccio.

Due arresti 

La donna è stata quindi tratta in arresto per detenzione ai fini di spaccio e sottoposta cautelarmente agli arresti domiciliari in attesa della sentenza definitiva, mentre la sostanza rivenuta è stata sequestrata. Nuovo arresto anche per il figlio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agli arresti domiciliari per droga continua a spacciare con l'aiuto della mamma

RomaToday è in caricamento