menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio ad Acilia, fermati pusher di ketamina e shaboo: 5 arresti

In tre episodi differenti i militari hanno fermato e arrestato cinque spacciatori, tra cui una donna

Continuano i controlli antidroga nel X Municipio. I Carabinieri di Ostia hanno sottoposto a controllo 3 persone (una 46enne romana e un filippino 41enne con precedenti penali e un cinese 30enne incensurato) tutte residenti ad Acilia, poiché erano state notate più volte in compagnia di alcuni soggetti conosciuti quali assuntori di sostanze stupefacenti. I tre malfattori sono stati attesi dai militari in strada, bloccati e perquisiti; la stessa attività è continuata anche presso la loro dimora che ha consentito di scovare e sequestrare molteplici dosi di droga tipo shaboo. I tre pusher sono così finiti in manette e sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza dell’Arma in attesa dell’udienza di convalida.

I Carabinieri di Acilia hanno arrestato nella mattinata di ieri, invece, un 19enne incensurato del luogo poiché trovato in possesso di varie dosi di stupefacenti (tra marijuana, hashish e ketamina). L'ulteriore perquisizione nella sua abitazione ha consentito di rinvenire complessivamente quasi 2 etti di droga oltre a tutto il materiale occorrente per il confezionamento in dosi dello stupefacente e alla somma di oltre 700 euro in contante, provento dell’attività illecita. Il pusher è stato accompagnato nelle aule dibattimentali del Tribunale di Roma, mentre lo stupefacente e l’altro materiale è stato sequestrato.

Ancora ad Acilia, i Carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi di un 25enne romano, già conosciuto alle Forze dell’Ordine, per spaccio di sostanze stupefacenti. Lo stesso, infatti, perquisito durante un normale controllo mattutino dei militari nelle vie centrali del quartiere, suggerito dal suo atteggiamento sospetto, è risultato in possesso di molteplici dosi di droga; la successiva perquisizione nell’abitazione ha consentito di scovare, in vari nascondigli abilmente praticati nelle pareti, ulteriore droga per una quantità complessiva di quasi 2 etti di cocaina. Il pusher, immediatamente arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza davanti al giudice e lo stupefacente interamente sequestrato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento