Cronaca Torre Maura / Via Giuseppe Ginanni

A Torre Maura una base per lo spaccio di eroina, trovati soldi e sostanza da taglio

In manette uno spacciatore di 58 anni. La sostanza stupefacente sequestrata dai carabinieri in un appartamento in via Ginanni

L'eroina sequestrata dai carabinieri a Torre Maura

Una base per lo spaccio di eroina a Torre Maura. Sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro ad arrestare un cittadino della Tanzania, 58enne con precedenti, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito delle quotidiane attività antidroga, i Carabinieri hanno notato i movimenti sospetti dell’uomo e hanno deciso di fermarlo per un controllo.

Eroina via Giuseppe Ginanni 1-2

L’uomo è stato trovato in possesso di numerose dosi di eroina e denaro contante, cosa che ha portato i Carabinieri a decidere di perquisire la sua abitazione, in via Giuseppe Ginanni, a Torre Maura, dove i Carabinieri hanno trovato altra ingente quantità della stessa sostanza, in totale circa 650 grammi, oltre a 300 grammi di mannite (sostanza utilizzata per il taglio dell’eroina), bilancini di precisione, materiale per il confezionamento in dosi, 630 euro e 250 dollari americani in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita.

Tutto quanto rinvenuto è stato sequestrato mentre il pusher di eroina è stato portato in caserma e trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo. Con il quantitativo di droga sequestrato sarebbe stato possibile produrre oltre 7.000 dosi singole da immettere sulle piazze di spaccio, per un profitto “sfumato” per il pusher che si aggira sui 60.000 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Torre Maura una base per lo spaccio di eroina, trovati soldi e sostanza da taglio

RomaToday è in caricamento